Mountain bike Valle d'Aosta  
Alpe Pianello (da Pont-Saint-Martin)  

Il percorso

 

Lunghezza: 44,68 Km
Tempo percorrenza: 6h 30'
Difficolta': O.C. (difficile)
LocalitÓ di partenza:
stazione di Pont-Saint-Martin
Accesso: uscita Pont-Saint-Martin della Torino-Aosta poi a destra su SS26; alla seconda rotonda tutto a destra su via Resistenza sino alla stazione.
Cartografia: carta dei sentieri 1:25.000 n. 16 Dora Baltea Canavesana, Valchiusella, Valle Sacra - L'Escursionista & Monti Editore
Dislivello: circa 1550 m
Tipo:  asfalto 32,95 Km (74%) - altro 11,73 (26%)
Periodo consigliato: maggio/ottobre
Effettuato il:
 1 novembre 2015
Descrizione: impegnativo anello con tre quarti di asfalto, quindi non proprio ideale per la MTB, che si snoda su ambo i lati del confine tra Piemonte e Valle d'Aosta. Dalla stazione (0 Km) imbocchiamo la ciclabile che corre a lato della ferrovia in direzione Aosta. Si passa il ponte sul torrente Lys e poi occorre imboccare a sinistra (0,34) il marciapiede che corre a ridosso dei binari. Si ignora il passaggio a livello sulla sinistra (0,65), si passa sotto il ponte e poi si risale (0,78) il medesimo portandosi sull'altro lato della linea ferrata e dell'autostrada. Giunti ad una rotonda (1,25) si va a destra costeggiando la Dora. Si giunge ad un sottopasso dell'autostrada (2,44): non attraversarlo ma seguire la sterrata sulla sinistra che porta a strada delle Cascine (2,93). Seguire la ciclabile segnalata in vernice su sede stradale a sinistra, ignorare la strada che porta verso il cimitero (3,11) seguendo invece a sinistra Lungo Dora 2000 (ciclabile ricavata sul marciapiede). Alla rotonda dove si trova il ponte ciclopedonale che porta a Donnas (3,61) si prende a sinistra per Pontey. Passati sotto l'autostrada si svolta subito a destra (3,74) per poi svoltare sulla prima via a sinistra (3,81). Al suo termine si continua di fronte (3,99), si supera il canale (4,25) e poi il cimitero di Vert. Al successivo incrocio (parcheggio) si svolta a destra (4,54) per Montey, si attraversa il ponte sul torrente di Parrolettaz e poi si sale a destra (4,69). Si ignora quindi la str. Ronquet sulla sinistra (4,76) per affrontare gli impegnativi tornanti che portano a Fabrique (5,91) e Porcellettes (7,69). Si lascia quindi sulla sinistra la deviazione per Chapoz (7,77), quella sterrata per Les Ronques (8,96) giungendo ad un bivio dove occorre prestare attenzione (9,29): si lascia la direzione frontale che porta a Les Bonnes curvando a destra per Praz-Pousaz (10,50) e Follioley (10,66). Dopo un tornante lasciare a sinistra la deviazione che porta a Pjanas (11,12), superare Baraton (12,13), Pian-Fey (12,80) e raggiungere Chanton (13,90) al cui quadrivio prendiamo la strada privata sulla sinistra (13,90). Poco oltre si raggiunge la strada che sale da Quincinetto (14,05) che percorsa verso destra supera Frint (14,33), il bivio per Mirolo (14,96) e quello per l'Alpe Granero (15,19). Si confluisce su una strada asfaltata (16,88) che a sinistra porta a Scalaro dove si trova anche un'area attrezzata. Superato il rio Scalaro si sale a destra (17,97). Presso l'Alpe FumÓ Inferiore si ignora la deviazione sulla destra con indicazioni per il rifugio Chiaromonte (19,33), si passa l'Alpe Pinetti e poi attenzione a prendere la sterrata sulla destra (20,87) che porta all'Alpe Combassi (22,26). Da qui si continua su sentiero (all'inizio poco visibile, per prati, poi pi¨ evidente, tutto non ciclabile). Si passa il rio delle Cialme (22,60) e poi si intercetta una pista erbosa (22,67) che in salita porta all'Alpe Barzino sup. e poi all'Alpe Pianello (23,69) dove terminano anche le nostre fatiche. Proseguiamo ora in discesa prendendo al primo bivio a sinistra (24,28): da qui si vede il Monte Cavallaria punto di lancio per il parapendio. Giunti a Li Piani si scende a destra su asfalto (27,09) incontrando la chiesa di S. Maria Maddalena (27,59). Si giunge a Tavagnasco dove si percorre la via M.d'Azeglio (36,95). Si passa sotto l'autostrada, si va diritto alla rotonda (37,30), idem dopo il passaggio a livello (37,34). Passare il ponte sulla Dora e svoltare a destra poco prima della SS26 (37,67). Attraversarla (37,82) salendo verso il centro di Settimo Vittone e svoltare a sinistra su via Massimo (37,94). Ad una cappella continuare diritto (38,24) raggiungendo Cesnola. Lasciata la deviazione per l'az. agricola Nicoletta (38,98) si prende a destra (39,05), poi alla fontana si svolta a sinistra (39,16), quindi si lascia a destra la strada dove c'e' un arco (via Arduino - 39,24), si costeggia e poi attraversa un corso d'acqua,  ed infine tenendo la destra (39,59) si procede paralleli alla SS26 sino a Torredaniele. Al termine dello sterro si svolta a destra (40,31) e poi a sinistra su vicolo che diventa ciottolato. Al suo termine si va a sinistra (40,57) e poi a destra (40,66)  passando poco oltre sul ponte (40,82) che porta al campeggio. Procedere sempre diritto fino ad Airale e alla SS26 (41,67) che si segue a destra in direzione Aosta. Giunti alla localitÓ Togliana si svolta a sinistra su via Selvetta (42,91) e, dopo il sottopasso della ferrovia, si prende subito a destra (43,20). Continuare lungo la linea ferrata e al passaggio a livello portarsi sull'altro lato (44,25). Da qui seguire la ciclabile a sinistra che porta alla stazione di Pont-Saint-Martin (44,68).
Foto in alto: alpe Pianello

Mappa:   Interattiva   PDF   PDF su 8 pagine (consigliato per stampa)

Traccia GPS:   GPX

 

 
Altimetria  

 
Galleria fotografica  

Chanton

bivio alpe Granero
 

in vista dell'alpe Combassi

la Cavallaria
 

S. Maria Maddalena ai Piani

Cesnola
 
Indice percorsi  
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2015