Mountain bike Piemonte - Valle di Susa  
Chiamberlando  

Il percorso

 
Lunghezza: 18,71 Km
Tempo percorrenza: 3 ore 30'
Difficolta':
B.C.A.
LocalitÓ di partenza:
Madonna dell'Ecova
Accesso: da Susa si seguono le indicazioni per il Rocciamelone. Superato Urbiano, si lascia la deviazione per Seghino e quindi, dopo aver affrontato un paio di tornanti, si parcheggia l'auto nei pressi di una curva, su uno spiazzo situato qualche metro al di sotto della chiesa Madonna dell'Ecova (pressi ripetitore)
Cartografia: ISTITUTO GEOGRAFICO CENTRALE 1:50.000 n. 2 Valli di Lanzo e Moncenisio. Molto utile la cartina allegata al libretto "Taccuini del Rocciavre' 2 - La storia e i percorsi della Riserva Naturale di Foresto" - Alzani Editore - Pinerolo
Dislivello: circa 810 metri
Tipo: asfalto 4,54 Km (24%) - sterrato 14,17 (76%)
Periodo consigliato: da maggio a settembre
Effettuato il:
1 maggio 2002
Descrizione: la pratica della MTB, come tutti gli sport, comporta dei rischi che crescono all'aumentare delle difficolta' del percorso. Quando il sentiero (e qui ci riferiamo a quello dei Monaci) risulta stretto ed a tratti esposto (persino con un passaggio da "via ferrata"), e' bene che gli insicuri, i meno esperti, coloro che amano percorsi piu' tranquilli e chi soffre di vertiggini, evitino il tratto incriminato ed effettuino l'andata e il ritorno per la via piu' diretta Madonna dell'Ecova - Chiamberlando - termine della sterrata (poco a monte di Fago). L'itinerario ricalca in parte quello di Mompantero Vecchio. Numerose le fontane che si incontrano lungo il cammino. Dalla Madonna dell'Ecova iniziamo la salita che si presenta asfaltata per circa un paio di km. Si lascia il bivio per il Rocciamelone (1,88) e poi quello per Chiamberlando (3,31) dal quale faremo rientro. Dopo aver superato un gruppo di 3 case (La Bru'), al secondo tornante, lasciamo la direzione per Mompantero Vecchio ed imbocchiamo a destra il sentiero dei Monaci (6,63), molto ben segnalato da cartelli in legno e frequenti tacche in vernice rosso-bianche, ad elevata ciclabilita' (90%). Il sentiero alterna alcuni saliscendi che ci fanno toccare dapprima le baite di La Bru' e quindi ci conducono al delicato passaggio di Rocca Pietra Nera, attrezzato con un cavo d'acciaio. Le deviazioni da ignorare sono tutte alla nostra destra. Si attraversa poi la borgata Chiamberlando, transitando davanti alla chiesetta di S. Giovanni Battista (8,39). Proprio di fianco alla costruzione, utilizzando una roccia naturale, e' stata ricostruita, in miniatura, la montagna del Rocciamelone, con in vetta la statua della Madonna, la cappella-rifugio ed il parafulmine, e piu' in basso Ca' d'Asti e la Cappella dei Rotari. Lasciamo il sentiero dei Monaci che passa a monte delle case, ed, in piano, raggiungiamo la sterrata proveniente dal fondovalle che seguiamo in direzione Sollietto. Superato quest'ultimo, si lascia la deviazione sulla destra per Case Fago Inferiori (9,97) finche', poco oltre il rio del Fago, la strada degenera (11,05). In tale punto si noti alla vs. destra il sentiero 560 che conduce alle Grange Sevine ed all'Alpe Arcella. Iniziamo il ritorno prestando attenzione, una volta superato Sollietto, ad imboccare il sentiero dei Monaci (12,76 - sulla destra). Occhio a non prendere il sentiero 559 che parte dal medesimo punto. Si scende a Chiamberlando seguendo le tacche in vernice, lo si attraversa, passando nuovamente davanti alla chiesetta (13,14), guadagnando poi la sterrata sottostante (13,29) con la quale rientriamo al punto di partenza (18,71).
Foto in alto: riproduzione del Rocciamelone, con la Madonna e Ca' d'Asti in miniatura
Mappa formato GIF (799 x 680 - 24 KB)
Mappa formato OCAD7 zippata (per visualizzare e stampare il file scaricate la versione 7 demo del programma QUI)
 
Altimetria  
 
Galleria fotografica  

il delicato passaggio di Rocca Pietra Nera,
 attrezzato con cavo d'acciaio

sentiero dei Monaci
 

S. Giovanni Battista (Chiamberlando)
 
Indice percorsi  
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2002