Mountain bike Piemonte - La pi¨ grande traversata delle Langhe  
Tappa 4: Belvedere Langhe - Murazzano - Deserta Langarum (Igliano)
In balconata, ammirando le Alpi e i formaggi DOP
 

Il percorso

 

Lunghezza: 12,34 Km
Tempo percorrenza: 2h
Difficolta': M.C. (facile)
LocalitÓ di partenza:
cappella dell'Assunta (Belvedere Langhe)
Accesso: -
Cartografia: I.G.C. Carta dei sentieri 1:50.000 n. 18 Langhe meridionali
Dislivello: circa 325 m
Tipo:  asfalto 8,38 Km (68%) - altro 3,96 (32%)
Periodo consigliato: tutto l'anno tranne inverno (sconsigliato se ha piovuto di recente)
Effettuato il:
 gennaio 2016
Descrizione: dalla cappella dell'Assunta (Belvedere Langhe), posta all'incrocio tra la via del Bracco e la SP661 (0 Km), seguiamo quest'ultima in direzione Murazzano. Lasciata a destra la SP59 che porta a Carr¨/Clavesana (0,55), svoltiamo pý¨ avanti a sinistra per Mellea (1,70). In corrispondenza della prima casa prendiamo la carrareccia sulla destra (1,97) che porta, con una breve deviazione (2,23), alla graziosa cappella di San Giorgio (2,32), posta su una collinetta a 702 metri di quota. Riprendiamo quindi il cammino che riporta alla SP661 (2,56). La seguiamo per un breve tratto e poi svoltiamo a sinistra per Cazzavecchia (2,75). Prima di arrivare alla localitÓ, un sentiero sulla destra (3,11) che diventa poi sterrata ci riporta ancora una volta alla SP661 nel punto in cui si trova la cappella di S. Sebastiano (3,90). Di epoca medioevale, ospitava sino al 1974 un affresco della scuola del Macrino d'Alba (XVI secolo) poi trasferito. dopo essere stato restaurato. nella chiesa parrocchiale. Proseguire su provinciale sino ad una rotonda (4,64), dove prendiamo la seconda uscita per il centro storico di Murazzano (via Roma). Superiamo la cappella di San Rocco, edificata forse in occasione della pestilenza del XIV o XV secolo, che reca sulla facciata due volti di Medusa in arenaria, risalenti all'epoca romana. Svoltare a sinistra sulla piazza Umberto I (5,11) passando alla destra della cappella di San Giovanni Decollato, costruita attorno alla metÓ del XVII secolo per ospitare la Confraternita della Misericordia qui istituita al tempo della peste. Giunti sulla piazza Cerrina (5,27), uscirne a destra e poi salire alla torre quadrata (5,57) che con i suoi 33 metri di altezza domina dall'alto il paese. E' quanto resta dell'antico castello acquistato nel 1463 dal conte Ludovico di Savoia. Dalla torre, scendere e raggiungere la chiesa parrocchiale di San Lorenzo con bel campanile trecentesco (5,75). Qui prendere in discesa la via della Parrocchia e quando questa termina andare a sinistra su via Lorenzo Bruno (5,88). La via termina ancora una volta sulla SP661 (6,49). La seguiamo in direzione Torresina lasciando a sinistra la deviazione per Alba (7,73 - SP32) e a destra quella per Marsaglia (7,89 - SP115). Nei pressi di una curva (8,42) si stacca una diramazione secondaria che porta ad un pilone (8,50). Qui si imbocca la carrareccia che scende a destra e che confluisce sulla strada asfaltata (8,85) che porta a Cornati. Attraversare la SP115 (9,38) continuando sulla stradina che porta alla localitÓ Costa. Qui attraversare nuovamente la SP115 (10,78) e procedere bici a mano per un breve tratto a causa del senso vietato. Attenzione ad imboccare il sentiero a sinistra tra le case (10,89), prima di arrivare alla cappella della frazione. Il sentiero porta ad un pilone (11,32) dove svoltiamo a destra compiendo una inversione a U. La sterrata attraversa dapprima la SP115 (11,75) e poi la strada che porta a Giuliani (11,93). Passare quindi l'antico ponte Cusina e salire alla piazza della parrocchiale di Igliano (12,34), dedicata a S. Andrea e risalente al XVII secolo, che reca in una nicchia della facciata una lapide romana.
Foto in alto: Chiesa Parrocchiale di S. Andrea (Igliano)

Mappa:   Interattiva   PDF   PDF su 3 pagine (consigliato per stampa)

Traccia GPS:   GPX

 

 
Altimetria  

 
Galleria fotografica  

cappella dell'Assunta (Belvedere Langhe)

pilone oltre la borgata Costa
 
Indice GTL+
Indice percorsi
 
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2016