Mountain bike Piemonte - Canavese  
Da San Benigno a Feletto  

Il percorso

 

Lunghezza: 34,29 Km                                                                                                              
Tempo percorrenza: 2h 30'
Località di partenza: cimitero di San Benigno Canavese
Dislivello:
circa 65 metri effettivi
Difficolta': M.C. (facile)
Tipo: asfalto 5,82 Km (17%) - sterrato 28,47 (83%)
Periodo consigliato: tutto l'anno (evitare dopo piogge recenti)
Cartografia:
I.G.C. 1:50.000 n. 21 Il Canavese
Effettuato il: 30 dicembre 2007
Descrizione: giro poco impegnativo ma ben adatto alla mtb in quanto la presenza di asfalto è molto limitata. Dal piazzale antistante il cimitero prendiamo la SP87 (0 Km) lasciando San Benigno alle spalle. Dopo aver affrontato il cavalcavia sull'autostrada TO-AO si prende la via E. Fermi sul lato opporto (0,95) e poi si segue diritto (1,07) lo sterrato che costeggia l'autostrada. Si passa nei pressi della cappella di S. Rocco dove si incontra un altro cavalcavia (2,06): qui occorre riprendere la sterrata (2,08) che corre parallela all'autostrada. Al Km 3,52 si sfrutta un sottopasso spesso infangato per portarsi sull'altro lato (c'e' un cordolo in cemento che in caso di necessità puo' essere utile come appoggio). Usciti dal sottopasso si tiene la destra (3,55) andando ad incrociare una sterrata più marcata (4,02) che a destra porta ad alcuni laghetti ed al torrente Orco (può essere interessante effettuare una piccola deviazione per raggiungere quest'ultimo). Il cammino prosegue invece a sinistra per poche centinaia di metri. Poi (4,30) occorre imboccare una pista poco pronunciata ed accidentata che taglia i campi sulla sinistra. Successivamente si svolta a destra (4,67) raggiungendo poi un gruppo di case (5,37 - via Catanzaro). Continuare sempre diritto sino alla SP40 (5,63). Attraversarla e poi al quadrivio dopo Ca' Nostra svoltare a sinistra su strada della Ceresa (6,04). Al successivo incrocio prendere a destra (6,37) e, seguendo poi la direzione principale per alcuni chilometri, aggirare Cascina Cardinala (sbarra) e raggiungere la str. del Mulino (10,48). Seguirla a destra raggiungendo Bosconero (11,43). Qui girare a destra su via Trento e quindi al km 11,58 prendere a sinistra. Aiutarsi con la mappa per mantenere la direzione Feletto. Dopo alcune curve tra i campi ed un lungo rettilineo si guadagna la strada che collega Agliè a Feletto (16,74). Girare a sinistra verso quest'ultimo e poi prendere la stradina sulla destra (17,08) che porta al campo sportivo. Prima di raggiungerlo svoltare a sinistra sulla str. del Busardo (17,30) e continuare finchè questa non termina presso il torrente Orco (18,01). Ritorno lungo la strada dell'andata fino al bivio del km 27,89 (situato un centinaio di metri oltre la struttura con dipinto dell'ultima foto della pagina) dove si prende a sinistra. Al successivo incrocio (28,35) si va destra guadagnando la SP40 (29,59). Seguirla a destra e poi imboccare la prima sterrata sul lato opposto (29,82). Poco dopo si ritrova il percorso dell'andata che si segue pari pari fino al cimitero (34,29). 

Foto in alto: uno dei numerosi piloni

Mappa:   JPG   PDF (1 pagina)   PDF (3 pagine - consigliato per stampa)

Traccia GPS:   PLT (Oziexplorer)   GPX   KML (Google Earth)

 

 
Galleria fotografica  

chiesa nei pressi del cimitero di San Benigno

il torrente Orco (foto R. Gianotti)
 

S. Rocco (foto R. Gianotti)

costruzione con dipinto
 
Segnalazioni  
E. Moscarello: effettuato il 13/07/2012. Da segnalare che il passaggio sotto l'autostrada è sempre allagato ma guadabile. Un consiglio: toglietevi le scarpe se volete passare indenni. In ogni caso l'ultimo tratto è molto fangoso, quindi difficilmente praticabile pedalando. Per evitarlo si può deviare arrivati alla chiesa di San Rocco: fate la salita, poi svoltate a destra e percorrete in senso contrario l'itinerario che si fa per ritornare. Ottimo percorso comunque.  
Indice percorsi  
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2012