MTB PIEMONTE
    .
   
SALVAGUARDIAMO I SENTIERI by D. Gallino

Vorrei segnalare a tutti gli amici bikers un particolare notato percorrendo alcuni sentieri e strade sterrate in discesa: in prossimitÓ delle curve si incontrano spesso lunghe strisciate lasciate da altrettante inchiodate con la ruota posteriore. La cosa di per se  Ŕ forse accattivante ma provate a pensare cosa succede quando piove: la terra smossa viene lavata via formando presto dei solchi che diventano sempre pi¨ profondi fino a far diventare le strade e i sentieri inagibili. Provate a percorrere la sterrata che sale a Madonna della Bassa. Ultimamente anche il sentiero delle Guardie Ŕ pieno di queste strisciate e ben presto il magnifico fondo, aggiustato da poco, sarÓ ridotto a un rigagnolo . Oltretutto chi lascia questi segni dimostra una guida che di tecnico ha proprio poco, in quanto i freni vanno usati tutti e due in maniera da non bloccare mai le ruote, e anche quando si arriva in prossimitÓ a dei tornantini, come quelli del sentiero delle Guardie, e si vuole farli in volŔ con la ruota posteriore, non Ŕ affatto necessario bloccarla: basta impuntare la ruota anteriore, dare un colpetto di reni ed il gioco Ŕ fatto Amici!  Facciamo un po' di attenzione e salvaguardiamo i nostri percorsi. Scusate lo sfogo ma ho la brutta esperienza vissuta con la moto da Trial, dove per colpa di alcuni individui "distruttori di boschi" ci abbiamo rimesso in molti.

 

.