MTB PIEMONTE
    .
   
TREDICI LAGHI by F. Pastore

Un interessante giro ispirato da un depliant della SocietÓ Funivie di Prali (sperando che si possa ancora caricare la bici sulla seggiovia).
Localita' di partenza: Ghigo di Prali.
Caricare la mountain bike sulla seggiovia e salire, con i due tronchi, sino al Bric Rond. Di qui, anziche' scendere a destra nella conca dei laghi, procedere lungo il sentiero a mezza costa sotto il Cappello d'Envie. Raggiunto un piccolo pianoro si puo' ammirare in basso, sulla sinistra, il lago d'Envie. Salire verso la P.ta Founset, ma deviare quasi subito a destra, scendendo alcuni gradini rocciosi sino a raggiungere il lago Ramella (riconoscibile per i due affusti di cannoni nei pressi). Salendo verso il passo di Cialancia si prende a destra al primo bivio. Al secondo incrocio, ove parte il sentiero per il lago Nero, si tiene nuovamente la destra. Si prosegue lungo li sentiero che costeggia i laghi Verde, Lungo e Gemelli. Si segue poi il torrente sino al successivo lago La Draio e di qui sino ai resti dei ricoveri militari. Il sentiero passa tra le casermette sino al lago dell'Uomo. Proseguire in salita a sinistra passando sopra il lago Primo dirigendosi verso la stazione della seggiovia del Bric Rond. All'ultimo bivio prima di questa continuare diritto sino ad una casermetta. Passando sotto i cavi della seggiovia seguire una mulattiera che presto scende rapidamente sino ad un piccolo guado superato il quale e' possibile, lasciando la bicicletta, salire sino al lago d'Envie (il piu' grande lago della Val Germanasca). Dopo il guado il sentiero percorre, piacevolmente pedalabile, la Costa Corsa del Cavallo. Al bivio per il colle della Balma e la Rocca Bianca ignorare questa deviazione, e procedere diritto sino alla colletta Sellar (ruderi di una vecchia teleferica).Proseguire per la strada sterrata, conosciuta come la "Strada dei marmi", costeggiando la Cava della Majera e le vecchie miniere dl Sapatle' e Pleinet. Poco sotto si trova l'alpeggio Seleigon (possibilita' di acquistare ottimi formaggi). La sterrata continua sino ad una stradina asfaltata: scendendo a destra si torna a Ghigo. Alcuni tratti della prima parte di questo itinerario sono percorribili solo con la mountain bike in spalla o al fianco.
Cartografia: Seggiovie 13 Laghi (reperibile alla cassa) PRALI 13 LAGHI - I.C.G. - 1:50000 Valli Susa e Chisone.
Foto: un cannone nei pressi del lago Ramella

Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta