Mountain bike Piemonte - A due passi da Torino  
Grande Traversata della Collina  
Cos'e la GTC  

La Grande Traversata della Collina Ŕ un itinerario escursionistico ideato dalla sezione di Moncalieri del Club Alpino Italiano che collega Moncalieri a Chivasso, ed al quale hanno contribuito altre associazioni ed istituzioni pubbliche (ANA Pecetto, Associazione Sentiero Italia, CAI Chivasso, CAI Pino Torinese, CAI Trofarello, Area Attrezzata "Le Vallere", Comune di Moncalieri, Cooperativa Biloba, Gruppo Archeologico Torinese, Guardie Ecologiche Volontarie, Legambiente Torino, VIII Circoscrizione, Pro Natura Torino, Riserva Naturale Bosco del Vaj e Parco Naturale della Collina di Superga). Si sviluppa per circa 65 km con un dislivello in salita di 1507 metri e in discesa di 1387 metri, toccando numerose localitÓ ed aree sottoposte a tutela ambientale (Fascia fluviale del Po, Parco della Maddalena, ecc.). Sono in fase di realizzazione le segnalazioni (finora Ŕ stato completato il tratto Parco delle Vallere-Tetti Coggiola, nei pressi di Superga, e quello tra Ossoli e Galleani) utilizzando il simbolo (la scritta GTC nera su fondo bianco con ai lati 2 strisce color rosso) e segni di vernice bianco-rossa. Nonostante sia stata pensata per essere percorsa a piedi, la GTC puo' essere apprezzata anche con la mountain-bike (richiede pero' una sufficiente esperienza su percorsi "fuoristrada"): vi sono alcuni tratti non ciclabili (da percorrere a piedi) o impegnativi (fondo ripido o sconnesso), anche se in numero limitato e di modesta lunghezza.

Foto a destra: segnavia sul tronco di un albero.

 
   
La GTC in 6 tappe  
Vi presento la GTC com'e' stata affrontata dal sottoscritto (ad esclusione del tratto all'interno del Parco della Maddalena per la presenza di un cartello collocato all'ingresso che ne vieta la circolazione in bicicletta), in 6 tappe, tutte fattibili in mezza giornata.

* A distanza di alcuni anni ho deciso di apportare alcune modifiche al percorso sia per migliorarne la ciclabilita' sia a seguito di problemi riscontrati nell'attraversare alcune proprieta' private. Le tappe modificate recentemente sono indicate con un asterisco rosso.

 
Alcuni consigli e raccomandazioni:  
- utilizzate il casco;
- essendo i sentieri frequentati anche dagli escursionisti, moderate la velocitÓ;
- rispettate la proprieta' privata;
- non uscite fuori dai sentieri;
- non abbandonate i rifiuti (utilizzate gli appositi contenitori o riportateli a casa);
- non danneggiate la vegetazione, le coltivazioni e la cartellonistica;
- affrontate i tratti piu' ripidi e i passaggi pedonali scendendo di sella;
- nei tratti impegnativi, siate prudenti e prestate la massima attenzione;
- ricordatevi che sotto le foglie si possono celare buche, sassi e radici insidiose;
- in caso di piogge recenti, potreste incontrare alcune zone con fango;
- ai bivi, in caso di dubbio, verificate l'eventuale presenza di segnavia;
- portatevi appresso cartine e descrizioni;
- controllate di avere con voi almeno una camera ad aria di scorta e la pompa per gonfiarla.
 
Indice percorsi  
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 2 marzo 2004